Una breve nota sulla “debolezza” di Antonio Jerocades

Antonio Jerocades (1738-1803) è, tra gli intellettuali calabresi del ‘700, una delle voci più alte, per ingegno, fervore e vastità di interessi culturali. Vito Capialbi ricorda il suo “genio svariato, vasto e stravagante”. È autore di numerose opere, tra le quali ricordo il “Saggio dell’umano sapere” (1768), “La lira focense” (1775), “Esopo alla moda, ovvero le favole di Fedro” (1777), “Le Odi di Pindaro” tradotte … Continua a leggere Una breve nota sulla “debolezza” di Antonio Jerocades

Breve riflessione sulla letteratura calabrese

C’è, ancor oggi, qualcuno che guarda alla Calabria come ad una terra non solo arretrata economicamente, ma anche povera culturalmente, priva di grandi uomini di cultura, di poeti, di scrittori e di artisti. Ma assai più grave è stato il fatto di avere privato per tanti anni i giovani delle nostre scuole medie superiori della possibilità di conoscere la storia della nostra splendida civiltà letteraria; … Continua a leggere Breve riflessione sulla letteratura calabrese