Una breve nota sulla “debolezza” di Antonio Jerocades

Antonio Jerocades (1738-1803) è, tra gli intellettuali calabresi del ‘700, una delle voci più alte, per ingegno, fervore e vastità di interessi culturali. Vito Capialbi ricorda il suo “genio svariato, vasto e stravagante”. È autore di numerose opere, tra le quali ricordo il “Saggio dell’umano sapere” (1768), “La lira focense” (1775), “Esopo alla moda, ovvero le favole di Fedro” (1777), “Le Odi di Pindaro” tradotte … Continua a leggere Una breve nota sulla “debolezza” di Antonio Jerocades